Chiama gratuitamente il nostro numero verde | 800 86 47 29

Naspi per collaboratori domestici

colfDoc

28/09/2018

L'indennita' NASpI dal 1 maggio 2015 ha sostituito l'Aspi, la vecchia indennita' di disoccupazione.

I contributi versati dal datore di lavoro all'INPS danno la possibilita' al collaboratore domestico, sia esso colf, baby-sitter o badante, di poter usufruire di misure di sostegnonal reddito erogate dall'Istituto previdenziale quali ad esempio l'indennita' NASpI, acronimo di Nuova Assicurazione Sociale per l'Impiego.

I requisiti per la NASpI sono principalmente tre:

1. Stato di disoccupazione involontario che puo' essere per licenziamento per giusta causa, morte del datore di lavoro o dimissioni per giusta causa;

2. Almeno 13 settimane di contributi versati neinquattro anni precedenti l'interruzione del rapporto di lavoro;

3. Almeno 30 giorni di lavoro effettivo nei 12 mesinprecedenti.

Come calcolare 30 giorni di lavoro effettivo nei 12 mesi precedenti se il rapporto di lavoro domestico e' a ore?

Il datore di lavoro versa all'INPS i contributi per il lavoratorendomestico basandosi sulle ore svolte nel trimestre. L'INPS con la circolare n.n142 del 29/07/2015 chiarisce che riconosce il raggiungimento delle 30 giornatenqualora sia avvenuta una attivita' lavorativa per 5 settimane con un minimo dinore lavorate per ciascuna settimana pari a 24 ore (24 X 5 cioe' minimo di ore per la copertura di una settimana = 120 ore).

Quanto spetta

L'INPS perncalcolare la durata e l'indennita' della NASpI analizza il numero di contributinversati negli ultimi quattro anni. La durata spetta in misura pari alla meta'ndei contributi versati negli ultimi quattro anni e l'indennita' e' calcolatansulla media della retribuzione delle buste e paga ed e' erogata al 75% per inprimi tre mesi per poi essere decurtata mensilmente del 3%.

Quando presentare la domanda NASpI


La domandanper l'indennita' NASpI deve essere presentata obbligatoriamente online ed entronun massimo di 60 giorni per non perdere il diritto.

Condividi con i tuoi amici

disoccupazione lavoro domestico conteggi lavoro Naspi

missionLa nostra esperienza ci permette di conoscere bene sia le necessità delle famiglie sia quelle dei lavoratori stranieri.

Cerca e leggi i nostri articoli

AVVIO ACCERTAMENTO PER I VERSAMENTI DEI CONTRIBUTI 2014

30/10/2018

Badante Convivente con vitto ed alloggio : cosa fare in caso di malattia e come essere in regola

29/09/2018

Colf e Badanti: stipendio minimo 2018, cosa prevede il CCNL lavoro domestico

05/01/2018

Pubblicati i nuovi importi dei contributi dovuti per l'anno 2017 per i lavoratori domestici

29/01/2017

Colf e Badanti, ecco gli stipendi minimi per il 2017 nel nuovo CCNL.

29/01/2017